Il Cammino della Pietra

Percorso itinerante “Il cammino della pietra” anno 2011
L’Accademia Internazionale Arte del Tempo, in collaborazione con il Maestro Gelsomino Casula, hanno istituito il premio dedicato all’Uomo di Uta”. Esso ha dato vita ad una vetrina estesasi in tutta la provincia di Salerno, e non solo, creando un itinerario sulle tracce dell’arte all’interno delle nostre più diverse attività valorizzando eventi e luoghi d’arte.
In questo modo hanno dato vita alla favola della ricerca artistica. Per costruirla c’è stato bisogno di trovare la valenza artistica che scopre per davvero la natura delle cose.

Questo è un momento dove la magia illumina la luce vera di un tempo mistificato.

Le opere sono esposte in moltissime attività dove è possibile visitarle:

-AGROPOLI: Le Dolcezze Indea, i piccoli Campi srl, in via Petrarca 6; Centro Sociale Polivalente, Piazza Mons. Merola. –ALBANELLA: Gioielleria Vincenzo Carucci, frazione Mattinella. –ALTAVILLA SILENTINA: Cerrelli, piazza, Volto di Natura; Trattoria Tre Torri, di Ettore Camera, specialità piatti tipici locali; Bar, enoteca, stuzzicheria “Il Borgo Antico”, via Solimena, 54; Agriturismo, di Amedeo Di Feo, piatti tipici altavillesi, Cerrelli; loc. Montevergine, piazza Umberto Primo; Agriturismo di Anna Cennamo, via Cerrato, 2. –BATTIPAGLIA: frazione Belvedere (chiaro e scuro della vitalità dedicata ai “Caduti sul lavoro”), Piazza Don Palapugliese; Piazza Giovanni Falcone; Bar Capri, gelateria musicalive, cucina pub, di Carmine Monaco, via Palatucci, 12; Antico Caffè, via Spineta; La Fabbrica dei Sapori, tutto sulla gastronomia, parco giochi e parcheggio, via Spineta, 84; Antico Caffè, Piazza Conforti, 1; Lo Zibaldone, disco aperitivo, Cucina mediterranea, via Palatucci; Calzature d’oro Fratinardi, Via Mazzini, 32a; Mobili “I Selezionati” Oropallo, Via Olevano, 141/7; Coop. Latte Sele 89, di Carmine Morretta, Via Serroni; Materiale edile, di Carlo Pizzuti, SS. 19; Abbigliamento, Gins Uomo, di Paolo D’Auria, Via Pastore, 27; Nottingham Pub, Via del Centenario, 109; Radio Castelluccio, di Lucio Rossomando, Via s.s. 19, n.51; Serramenti ERRE B, di Bellizia Raffaele, Via Delle Industrie, 11. CAMPAGNA: Il luogo della pietra, via Rufigliano; Ristorante, Pizzera, Sala ricevimenti “Ristorante degli ulivi“; L’arrotino, Affilatura utensili di Antonino Scotese, Via Provinciale per Galdo, 82. –CAPACCIO: Hotel Lido Calypso Arte, Via Mantenga, Paestum; Agriturismo “Terre di Paestum“; Silver Stone Bar gelateria artigianale di Tolomeo s.a.s. Via Pietrale 7; Gran caffè Galardi di Giovanni Galardi dove gustare gelati speciali, Viale della Repubblica, 12. CAPOSELE: presso il Museo di Mater DominiCASAL VELINO MARINA: Vineria “La pergola” di Monzo Roberto, Lungomare SperanzaCASTELLABATE: Ai piedi del castello (vitalità sonora). –CASTELNUOVO DI CONZA: Piazza centrale e Piazza del Silenzio. –CONTRONE: Specialità del Fagiolo, di Michele Stellavato; Olio dop Controsole, di Agostino Mastropietro, via Valter Tobagi; Piazza centrale. – CONZA DELLA CAMPANIA: Piazza Municipio e nel Palazzo di Città. –EBOLI: Ristorante Pizzeria “Andrea”, Via del Grano, 74; Il Saggio”, mensile di cultura, via Guglielmo Vacca, 8; Macelleria “Curcio Carni“, Largo Aristotele, 7 Santa Cecilia; Bar “La Pietra Verde”, specialità, cortesia e qualità, loc. Cioffi; Lo Spazzacamino (Antonio La Ferrara); La Bottega di Giopa, Via San Berardino, 20; Centro Tim “Il telefonino”, di Fernando Carrafiello & C., Viale Amendola, 16. Bar ISG, via Tavoliello, 34; Musica, Cooktail, Bar, Stazione Ferroviaria di Eboli; Pasticceria, Bar Italia, Via Umberto Nobile, 40. –FELITTO: Pro-Loco Felitto (tutto sul fusillo), Via Roma. –GIFFONI SEI CASALI: Piazza Angolo delle Rose MAGLIANO NUOVO: Pietra Preciata, Gola del Calore (ritorno alla natura). –MAGLIANO VETERE: frazione Capizzo (un tuffo nel tempo greco). – MARINA DI CAMEROTA: Park Hotel “Il Vecchio Frantoio”, Via Delle Sirene, 15 MONTECORICE: Trattoria Paisà, Via Marina Nuova, 12, Fraz. Agnone Cilento. MONTECORVINO ROVELLA: Osservatorio Astronomico. -PETINA: Birreria “Bluesak”. – POSTIGLIONE: Il Ristoro, ristorante, Pizzeria, Bar, Zona industriale. -ROCCADASPIDE: Museo contemporaneo. PONTECAGNANO: Maximal, con oltre 100 attività. –SALERNO: Parco del Mercatello (attraversamento della nostra storia, della nostra cultura, della nostra natura conoscitiva); Avvocato Nicola Belsito, Via Nizza, 134; Avvocato Franco Massimo Lanocita, Via Roma, 61. -SERRE: Persano, “Fabbro” (Orazio Giordano), Via Biancaneve; Contadino Gerardo e Gerardina Cornetta, loc. Padula. – SIANO: Parco della Pace. –TEGGIANO: Bar Stuzzico, Via Roma. –VALLO DELLA LUCANIA: Abbigliamento “Favole e Follie”, Via Mainente; Gioielli Melone, via Roma, 10.

In Provincia di Avellino:

Atripalda, Associazione Marì. – Caposele, Materdomini, Museo.

In Provincia di Napoli:

Napoli, presso il Consolato del Venezuela

E’ la vetrina più estesa dove l’arte viene consumata in modo innovativo; in essa avviene la messa in circolo del richiamo artistico e dell’uomo che attraverso l’arte riscopre le proprie radici e ritrova in esse la natura profonda della sua identità.
Il successo dell’Uomo di Uta si è però esteso anche presso importanti centri artistici nazionali ed internazionali riscuotendo premi ed onorificenze di prestigio tra i quali ricordiamo il Premio Internazionale “Alfonso Grassi” e la selezione per i premi a “I maestri del Colore 2010-11” nelle prestigiose sedi di Berlino, Dublino e Roma, dove, a Palazzo Barberini, la cerimonia di premiazione è stata dedicata ai 150 Anni dell’Unità d’Italia.

La natura dei nostri luoghi dunque è giunta finalmente in una vetrina fondamentale.